radio-300x176-1.png

Scalea. “Il Comune fuori dal piano di riequilibrio”. Soddisfatta la maggioranza

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa 

La Corte dei Conti, Sezione regionale di controllo per la Calabria, ha accertato ufficialmente l’avvenuto ripiano del disavanzo applicato al piano di riequilibrio finanziario pluriennale originario del Comune di Scalea, adottato con deliberazione nel 2013.

L’organismo contabile sancisce quindi in maniera definitiva l’uscita del Comune di Scalea dal piano di riequilibrio.

Piena soddisfazione è stata espressa dal Sindaco Giacomo Perrotta, che ha relazionato dinanzi i Magistrati Contabili nel corso dell’udienza del 14 marzo scorso, da tutti i membri della Giunta e della maggioranza in Consiglio comunale.

“Con la nostra attività amministrativa a partire dall’ottobre del 2020 abbiamo contribuito sensibilmente ad ottenere un risultato che ripaga tutti – ha spiegato il Sindaco Perrotta – l’Amministrazione comunale, gli uffici e l’intera cittadinanza che ha contribuito ad intraprendere un percorso di risanamento che oggi arriva ufficialmente a compimento.

Sono orgoglioso del lavoro dell’Amministrazione e degli uffici comunali e del percorso intrapreso nonostante anni difficili condizionati dal Covid – ha dichiarato il sindaco di Scalea Giacomo Perrotta.

Sono stati anni difficili per tutti anche per chi come noi si è trovato a gestire una situazione delicata ed a prendere decisioni apparentemente impopolari ma doverose perché spinte dal corretto assolvimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica economica e sociale e di equità redistributiva della ricchezza sanciti dalla Carta Costituzionale e su questa strada bisogna proseguire.

A tal proposito – ha sottolineato il sindaco di Scalea– è doveroso e sentito da parte di tutti i componenti dell’Amministrazione comunale un plauso nei confronti dell’Assessore al Bilancio Luigi Russo per il lavoro quotidiano grazie al quale siamo riusciti a raggiungere il risultato odierno. Questo non è un punto di arrivo ma un nuovo punto di partenza che deve responsabilizzare tutti, amministratori e cittadini”

“Adesso – ha chiosato l’assessore al bilancio – andremo ad approvare il prossimo bilancio previsionale tenendo in debito conto il lavoro svolto finora e proseguendo verso gli obiettivi prefissati all’inizio di questa esperienza amministrativa che seppur difficile sta portando risultati e una nuova prospettiva per la città”.

Condividi questo articolo
Torna su