SAN SAGO DI TORTORA. “TURISMO E DEPURAZIONE NON VANNO D’ACCORDO”. LE PREOCCUPAZIONI DEL “CONSORZIO TURISTICO MARATEA”

“Il turismo e il depuratore di rifiuti speciali non potranno convivere. Ancora una volta il futuro del nostro territorio e la salute dei cittadini sono a serio rischio. Il Consorzio Turistico Maratea confida nelle istituzioni”.

Così il presidente del Consorzio turistico di Maratea, Biagio Salerno, preoccupato per la possibile riapertura dell’impianto di trattamento rifiuti di San Sago. Lunedì 14 novembre, presso la Regione Calabria, la seconda seduta della Conferenza dei servizi per il riesame dell’Autorizzazione integrata ambientale.

Tutto questo mentre il Comitato per la difesa del Fiume Noce ha lanciato il suo ennesimo “no” alla riapertura, nel corso della conferenza stampa tenutasi mercoledì scorso presso il Comune di Tortora, al Centro storio.

Condividi questo articolo
Torna su