radio-300x176-1.png

CALABRIA. SANTA MARIA DEL CEDRO. BAMBINA SALVATA DAI FINANZIERI

Una bambina ucraina di 4 anni  ha rischiato di annegare a largo di Santa Maria del Cedro a causa del forte vento che soffia oggi nell’Alto tirreno Cosentino. La bambina era in riva al mare a bordo di un gonfiabile quando, in pochi istanti, è stata trasportata a largo dalla corrente, non raggiungibile dai propri familiari.Primi a giungere sul posto è stata una pattuglia di finanzieri della Tenenza di Scalea che immediatamente ha allertato i colleghi della Guardia Costiera mediante il numero 1530.Infatti, solo il tempestivo intervento da parte delle forze dell’ordine, Guardia di Finanza di Scalea, Capitaneria di Porto di Scalea e Diamante, Carabinieri e Polizia Locale di Santa Maria del Cedro, ha scongiurato un triste epilogo.La bambina è stata tratta in salvo a circa 1 miglio dalla costa da un gommone della Guardia Costiera e affidata alle amorevoli coccole dei suoi familiari che erano in preda al panico.

Condividi questo articolo
Torna su