radio-300x176-1.png

Scalea e Praia. “Mettiamo in moto la sicurezza”. Terminato il primo step del progetto di educazione stradale dell’associazione “Caloprese”

Terminata la parte teorica, iniziata a marzo, del progetto “Mettiamo in moto la sicurezza”, promosso dall’associazione “Gregorio Caloprese – I Borghi delle Torri”. L’iniziativa ha coinvolto gli studenti del triennio del liceo Classico di Praia a Mare e del liceo Scientifico di Scalea. L’ultimo incontro si è tenuto a Praia a Mare, con i ragazzi del Classico, mercoledì 24 aprile.

Il secondo step, quello “pratico”, si svolgerà prossimamente a Santa Domenica Talao, presso la pista kart. Qui infatti ci sarà la simulazione di un incidente stradale con le varie operazioni di soccorso. L’obiettivo dell’intero progetto è quello di sensibilizzare i giovani alla “guida sicura”. Ogni anno sono troppi i ragazzi coinvolti in sinistri stradali, causati dalla distrazioni o dalle cattive abitudini.

“Basti pensare – sottolineano dall’associazione – che il numero degli automobilisti che scrivono o leggono messaggi durante la guida è aumentato di quasi il 70% dal 2016 al 2022”.

Il programma di educazione stradale proposto dall’associazione si è svolto in collaborazione con gli avvocati del Foro di Paola, Achille Ordine e Gemma Guerrera; i medici dell’Azienda Sanitaria Riccardo De Lorenzo e Sandra Paglionico; il Comando di Polizia Stradale di Scalea, l’ACI di Cosenza e l’Asd Raceway Karting della Riviera dei Cedri, nonché la Croce Rossa Italiana dell’Alto Tirreno Cosentino.

Condividi questo articolo
Torna su