radio-300x176-1.png

PRAIA A MARE. “ANCORA UN ATTO IRREGOLARE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE”. LA DENUNCIA DEL GRUPPO DI MINORANZA “AMARE PRAIA”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa

“L’Amministrazione comunale di Praia a Mare continua a produrre atti incongruenti ed irregolari. L’Amministrazione comunale ha emesso una determina (la 1673/2022 Reg. Gen. 11/11/202) con la quale si è deciso l’affidamento diretto ad una ditta locale di una fornitura di beni. La determina è stata emessa l’11 novembre scorso, mentre il parere di regolarità contabile e copertura finanziaria porta la data del 22 novembre

La norma relativa agli affidamenti diretti prevede la verifica dei requisiti di legge, in particolare la verifica del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC), che consentono agli enti locali di utilizzare questa procedura. Nel caso specifico non comprendiamo come la Responsabile dell’Ufficio Servizi Sociale abbia potuto redigere la determina in data 11.11.2022 e prevedere – già in quella data – che la documentazione relativa al DURC sarebbe arrivata al protocollo del Comune di Praia il 22 novembre, vale a dire 11 giorni dopo che l’Amministrazione ha definito il contratto di acquisto rendendolo esecutivo (si legga la determina n. 1673 Reg. Gen. del 11.11.2022 in cui viene riportato: “verificata la regolarità contributiva della ditta in parola tramite piattaforma dedicata (sito web INPS) – prot. Inps 33660875 pervenuto al protocollo dell’Ente in data 22.11.2022 al n. 39653 con scadenza in data 21/03/2022 (Decreto 30 gennaio 2015 e la Circolare n. 19/2015 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 30 gennaio 2015 afferenti la nuova disciplina in materia di D.U.R.C.)”).

A questo si aggiunge che i beni oggetto della fornitura risultano essere stati acquistati una settimana prima della emissione del parere di regolarità contabile, dunque senza la necessaria copertura finanziaria certificata dal responsabile dell’ufficio comunale interessato. Abbiamo chiesto al Sindaco De Lorenzo dettagliati chiarimenti in merito, trasmettendo gli atti agli organi competenti perché verifichino la regolarità della procedura”.

Questo quanto dichiarano in un comunicato stampa i consigliere di minoranza Angelo De Presbiteris, Carmela Filippelli, Tommaso Morelli e Anna Maiorana.

Condividi questo articolo
Torna su