NUBIFRAGIO A TORTORA. PRENDE IN MANO LA SITUAZIONE ANCHE IL PRESIDENTE ROBERTO OCCHIUTO

Il mantra è sempre lo stesso: “C’è bisogno di fondi per gli altri interventi urgenti di pulizia e di ripristino nelle aree colpite dal nubifragio del 13 ottobre”. Il sindaco Antonio Iorio continua a ripeterlo, ma a che punto siamo? Venerdì scorso il primo cittadino ha avuto rassicurazioni dal presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, nel corso di una telefonata.

“Il presidente – ha detto Iorio – ha preso in mano la situazione e sta interloquendo con i vertici regionali della Protezione Civile”.

L’avanzo di amministrazione, pari a 71 mila euro, è già stato speso, ora il Comune di Tortora è in emergenza e ha bisogno di fondi per i lavori di ripristino che vanno effettuati al Vallone del Ponte e lungo la strada di collegamento San Quaranta-Sarre, senza dimenticare il resto. Infatti, parliamo di primi interventi che metterebbero in sicurezza queste aree, mentre per quelli definitivi ci vogliono somme ingenti che dovranno essere erogate per forza di cose da Regione Calabria e dal Ministero.

Intanto, la relazione tecnica redatta dagli uffici comunali è stata spedita ed è giunta sul tavolo degli uffici regionali. Il sindaco Iorio è in attesa di convocazione. Nei prossimi giorni è anche prevista la consegna del progetto di regimentazione e captazione delle acque superficiali, affidato dal Comune di Tortora all’ingegnere Angelo Papaleo.

Condividi questo articolo
Torna su