radio-300x176-1.png

Da Morano Calabro a Castrovillari. I Carabinieri hanno partecipato alla manifestazione della Onlus Run4Hope

In occasione della staffetta organizzata dall’associazione ONLUS RUN4HOPE – Italia, percorsa nella mattinata del 13 aprile e partita da Morano Calabro con destinazione Castrovillari, i Carabinieri della Compagnia si sono schierati a fianco di associati e corridori, con l’unico scopo di sostenere la raccolta fondi a sostegno di primarie organizzazioni nazionali dedite alla ricerca ed assistenza in ambito medico-sanitario.

Infatti, al punto di arrivo previsto nella centrale Piazza Municipio di Castrovillari, i militari dell’Arma hanno organizzato uno stand con vario materiale informativo e brochure distribuiti da due marescialli che, con vero piacere, si sono aperti alle domande curiose della cittadinanza, alla quale hanno anche mostrato i vari equipaggiamenti delle due autovetture appositamente esposte: si tratta dei due veicoli recentemente forniti dall’Alfa Romeo, ovvero Giulia e Tonale, allestiti con moderni e tecnologici sistemi di sicurezza e con un motore dalle prestazioni performanti.

La particolare iniziativa, arrivata ormai alla 4° edizione, si articola in staffette regionali non competitive che si svolgono in contemporanea coinvolgendo circa 40.000 podisti. Nel primo quadriennio sono state individuate come beneficiarie delle donazioni la “Fondazione AIRC”, per la Ricerca sul Cancro, e “AIL”, Associazione Italiana contro Leucemie, linfomi e mieloma”, che ad anni alterni ricevono il contributo raccolto.

Ed ecco che proprio per questi motivi l’Arma dei Carabinieri ha voluto sensibilmente aderire all’iniziativa, presenziando al passaggio della staffetta che, organizzata nello specifico dall’ASD CORRI CASTROVILLARI ed arrivata da Morano Calabro a Castrovillari, è stata passata a Cassano All’Ionio, dove domani si terrà un’altra tappa regionale.

Nell’occasione, cittadini di ogni età si sono avvicinati allo stand per interloquire con i Carabinieri, i quali hanno risposto a domande e chiarito dubbi: anziani, adulti ed anche i più piccoli, che hanno avuto anche modo di mettersi al volante della gazzella dell’Arma!!!

Condividi questo articolo
Torna su