BASILICATA. LAURIA. PRESENTATO IL GIOCO DIDATTICO “ATTENTI AI RIFIUTI”

Presentato il gioco didattico “Attenti ai Rifiuti”. Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa

Questa mattina presso la Sala consiliare del Comune di Lauria è stato presentato il gioco didattico da tavolo “Attenti ai Rifiuti”. Un gioco nato dall’idea e dalla voglia “di fare” dei ragazzi del Servizio Civile Universale “Green Future” impegnati come da progetto alla tutela delle aree verdi, la cura e la valorizzazione del patrimonio ambientale e urbanistico. Alla conferenza, oltre ai sei ragazzi del servizio civile presenti la capogruppo e delegata Bruna Gagliardi, l’assessora all’ambiente Ester Caimo, il dirigente scolastico dell’I.C. “Giovanni XXIII” Vito Carlomagno, la presidente di ProgettAmbiente Loredana Durante e il Sindaco Pittella. Assente per impegni improrogabili la dirigente dell’I.C. “Lentini” Serena Trotta entusiasta dell’idea didattica e disponibile nel portarlo nelle scuole di cui è dirigente.

Cristiana Sarubbi, Giorgia Grisolia, Maria Perrotti, Marianna Pierro, Simona Schettini e Giuseppe Scaldaferri -volontari di Green Future- hanno ideato, creato e promosso il gioco in collaborazione con l’Amministrazione del Comune di Lauria e la Società ProgettAmbiente.

“Educare i bambini di oggi -le parole dei ragazzi di green future- al rispetto e alla sostenibilità ambientale, anche attraverso la condivisione e al raggiungimento dei 17 obiettivi dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, porta a sostenere che gli adulti di domani saranno persone responsabili che agiranno in una società rispettosa della nostra Terra. Il rafforzamento dell’economia circolare è fondamentale anche nella lotta ai cambiamenti climatici, per ridurre il riscaldamento globale, per cui è necessario attivare processi di economia circolare nei settori chiave”.

“La creazione di questo gioco didattico -concludono i volontari di green future- è veicolo di sensibilizzazione verso le bambine e i bambini al rispetto dell’ambiente, insegnando loro quanto sia importante differenziare e come farlo, in maniera divertente. Attraverso la raccolta differenziata si può aiutare il nostro pianeta a risparmiare le sue risorse: ridurre i rifiuti da smaltire in discarica, separare quelli pericolosi e recuperare i materiali ancora riciclabili. Inoltre, attraverso la gestione integrata dei rifiuti si può dare un contributo importante alla lotta ai cambiamenti climatici e all’inquinamento dell’aria”.

“Oggi presentiamo un’esperienza positiva” – dichiara con soddisfazione l’assessora all’ambiente Ester Caimo, “che valorizza il lavoro e la creatività dei giovani del nostro servizio civile, i quali si sono dimostrati attenti e sensibili verso una tematica che riguarda noi tutti e su cui è necessario sempre informare e sensibilizzare.”

“Questo progetto dimostra come il servizio civile sia un’opportunità, una vera e propria formazione che ha una finalità”, dichiara la capogruppo con delega all’istruzione Bruna Gagliardi. “Questo gioco così formativo nasce dalla creatività dei nostri ragazzi per stimolare e formare altri giovani all’educazione ambientale. E’ una fantastica opportunità a tutto tondo, che dimostra come il servizio civile non sia un ‘parcheggio’ per i nostri ragazzi, come da molti è ingiustamente e volgarmente definito, ma bensì una vera e propria palestra di vita sociale”.

“Attenti ai Rifiuti”, infatti, è un progetto di educazione ambientale rivolto e realizzato per le scuole primarie del Comune di Lauria e verrà proposto in versione definitiva a partire da settembre, in concomitanza con l’inizio del nuovo anno scolastico. Lo scopo del gioco è quello di effettuare un corretto smaltimento dei rifiuti, bisogna pescare la carta corrispondente ad un determinato rifiuto e riporla nel bidone corretto.

“Il gioco Attenti ai rifiuti rende ancora più saldo il rapporto di collaborazione tra scuola e istituzione comunale, perché rende partecipi i nostri alunni in un contesto civico che porteranno fuori dalle aule scolastiche e a servizio della nostra comunità”, spiega il Dirigente scolastico dell’Istituto Giovanni XXIII Vito Carlomagno. “Si parte dalla riqualificazione urbana fino alla lotta allo spreco di acqua passando per il riciclo della carta. E’ in gioco il futuro del nostro ambiente e i ragazzi stanno imparando a prendersene cura e a salvarlo.

“E’ un progetto fondamenta anche per la conoscenza dell’economia circolare. Imparare giocando quello che è il senso civico. Davvero un’intuizione fantastica che i ragazzi del servizio civile mettono a disposizione della comunità”, dichiara Loredana Durante di ProgettAmbiente. “I laurioti si stanno dimostrando molto attenti alla tematica ambientale, e posso annunciare con soddisfazione che in un anno la percentuale di raccolta differenziata ha già raggiunto il 72%. Un ottimo lavoro di squadra che può solo migliorare”.

In tutto ciò, i ragazzi possono giocare un ruolo importante nella lotta alla crisi ambientale, in quanto, essendo le prime vittime dei cambiamenti climatici sono più attenti alle tematiche ambientali: per questa ragione rafforzare l’educazione ambientale è fondamentale per sensibilizzare i più giovani, e di riflesso, i loro genitori.

“Non capita tutti i giorni di sentire dei ragazzi parlare di agenda 2030 e, soprattutto, di sentirli così vicini e così fattivi in modo concreto alle tematiche relative all’ambiente. Spesso questi messaggi restano solo slogan che poi non vanno avanti”. E’ quanto ha riferito nel suo intervento il sindaco di Lauria Gianni Pittella. “Sono molto felice anche perché torna di moda una tematica su cui io personalmente ho fatto e sto facendo molte battaglie, e mi riferisco all’insegnamento dell’educazione civica nelle scuole. Serve sensibilizzare e informare il cittadino, -prosegue il Senatore dem– perché va bene chiamare in causa il comune quando le cose non vanno, ma lo stesso non può intervenire ogni tre giorni perché nelle ville avvengono episodi di vandalismo, lì serve la sensibilizzazione e l’educazione al rispetto da parte del cittadino. Per fortuna parliamo solo di qualche sporadico vandalo –conclude Pittella– poiché, come dimostrano i dati della nostra differenziata, i cittadini laurioti si stanno mostrando esemplari come sempre anche nell’ambito del decoro urbano e dell’ambiente”.

Condividi questo articolo
Torna su