radio-300x176-1.png

Calcio. La Digiesse PraiaTortora vince l’Us Gioiosa per uno a zero

Articolo di Francesco Idà

La DPT riscatta la delusione del derby della scorsa settimana battendo di misura lo Gioiosa Jonica al termine di una gara molto tattica che riserva emozioni solo nel finale.

Mister Aita cambia formazione schierando Carballo al posto di Crisciullo con Martinoli a fare l’altro centrale di difesa al fianco di Bilotta e davanti dal primo minuto Siamparelli al posto di Ferracci, fuori anche Itallo e dentro nuovamente Capuano a formare il centrocampo con Munoz e D’Andrea.

Mister Ferraro risponde con una formazione altrettanto prudente con il solo Quintero a fare da terminale offensivo mentre Panetta, Khanfri, Ientile e Papaleo chiudono le fasce e gli spazi, il risultato è un primo tempo senza occasioni dove solo al 9’ pt Siamparelli riesce ad affacciarsi dalle parti di Commisso ma troppo defilato conclude decisamente fuori.

Nella ripresa si capisce che la partita può essere sbloccata dall’invenzione di un singolo e allora ci provano i più talentuosi come Puoli e Petrone ma senza fortuna il tiro del capitano è deviato in angolo da Commisso.

Aita decide che è il momento di osare di più mettendo dentro anche Itallo al posto di D’Andrea per avere più qualità possibile contro la buona organizzazione dello Gioiosa.

Al 38’ la svolta che indirizza la gara verso i padroni di casa, Marulla tenta un alleggerimento a Commisso ma il colpo di testa è corto Itallo sfrutta la sua freschezza per inserirsi e Marulla lo stende al limite dell’area e gli costa il rosso, Patti un un primo istante assegna anche il penalty decisione poi corretta con l’ aiuto dell’ assistente e convertita in punizione dal limite

sul punto di battuta ci sono sia Petrone che Itallo, il capitano parte e disegna una parabola che lascia impietrito l’incolpevole Commisso, nei 5 minuti di recupero occasioni per Bruzzese e Ferracci per chiuderla definitivamente il triplice fischio di Patti consegna i 3 punti alla DPT che sale cosi a quota 32.

Condividi questo articolo
Torna su